fbpx
ATLETI-PRATICANO-CICLISMO

INTEGRATORI E SPORT

Tutto quello che devi sapere sugli integratori in commercio, le loro funzioni e benefici

Generalmente tendiamo a paragonare i termini sport e attività fisica, quando invece, anche dal punto di vista metabolico sono ben diversi.

Cominciamo allora fare un po’ di chiarezza su cosa realmente significano:

  • Attività fisica: si tratta di qualsiasi movimento corporeo prodotto da muscoli scheletrici che si traduce in dispendio energetico, superiore al livello di riposo.

  • Sport: in questo caso l’attività fisica implica un notevole impegno di sforzo fisico. Si tratta di sforzi intensi e prolungati, come ad esempio il tennis, basket, ciclismo, pallavolo, corsa etc etc.

Le esigenze nutrizionali dell’atleta sono esattamente le stesse di qualsiasi individuo sano non coinvolto in attività agonistiche, tranne per quanto riguarda le richieste energetiche. Infatti, il metabolismo dello sportivo risulta aumentato a causa dello sviluppo della massa magra. Alla base di tutto dovrebbe sempre esserci una dieta sana e bilanciata che porti le giuste dosi di macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) e micronutrienti (vitamine e minerali).

La dieta tipica occidentale purtroppo è meno ricca di micronutrienti e, nei periodi di intenso sforzo, l’atleta deve ricostituire le riserve di glicogeno e fornire un apporto di aminoacidi tale per poter ricostruire e riparare i tessuti.

Prima e dopo un intenso sforzo fisico devono essere consumati fluidi e carboidrati. Questo per permettere di mantenere la concentrazione di glucosio nel sangue, ottimizzare la performance, migliorare il recupero e contrastare la perdita di liquidi.

In questo articolo vi spiego meglio le categorie di integratori per poterle conoscere di più.

Omega tre

Sono degli acidi grassi essenziali molto importanti per il nostro organismo. Vengono definiti essenziali in quanto non sono sintetizzabili dall’organismo e devono pertanto essere introdotti con la dieta.

Hanno particolare funzione nel ricostruire le membrane cellulari e dunque il corretto funzionamento delle cellule stesse.

Sono ottimi antinfiammatori, diminuiscono i trigliceridi nel sangue e aumentano le difese immunitarie. Nello sport sono utili nelle sintesi di prostaglandine, coinvolte nel sistema immunitario, cardiovascolare e nelle sintesi di ormoni.

Clicca per scoprire di più sugli Omega 3

Vai agli integratori di Omega 3

Integrazione di nutrienti (vitamine e sali minerali)

Vitamine e sali minerali non apportano energia ma sono indispensabili per l’organismo. Lo scopo dell’integrazione preventiva è evitare che gli atleti soffrano di carenze nutrizionali, compromettendo salute e performance sportive. Per integrare i micronutrienti sono ideali le compresse multivitaminiche e multiminerali che apportano frazioni della RDA (azione consigliata giornaliera) e non il100% in unica somministrazione.

Spesso le vitamine hanno un’emivita molto breve quindi sarebbe opportuno utilizzare un composto a rilascio prolungato. Questo tipo di integrazione ha una frequenza anche giornaliera e si può protrarre per settimane/mesi. I preparati dunque devono essere bilanciati e sicuri, per poter fornire le sostanze mancanti, evitando l’accumulo di accessi.

  • Vitamine: sono sostanze di natura enzimatica, nutrienti essenziali, pertanto vanno introdotte nell’organismo. Ci sono varie situazioni che possono aumentare l’insorgenza di carenze vitaminiche (antibiotici, allattamento, accrescimento, malattie e attività fisica intensa).
  • Minerali: sono sostanze composte dall’associazione di un elemento metallico con uno non metallico. Esistono ben 103 elementi chimici conosciuti, 22 di questi sono indispensabili per l’organismo, altri invece possono essere tossici come il mercurio o il piombo.

Tra gli elementi contenuti negli integratori possiamo trovare lo zinco, il magnesio, il

selenio, il calcio, vitamine B C E A e il complesso B.

Vai agli integratori di vitamine e sali minerali

Integratori energetici

Si tratta di prodotti principalmente da carboidrati (maltodestrine).

Solitamente vengono utilizzati nella pratica sportiva intensa e nelle discipline aerobiche di lunga durata come la corsa di fondo, lo sci di fondo, il ciclismo, il nuoto. Si possono trovare sotto forma solida, liquida o gel. Devono essere integrati con vitamine del gruppo B (B1 B2 B6 PP) e vitaminici.

Vai agli integratori energetici

Amminoacidi ramificati

Si tratta aminoacidi essenziali, tra cui i più i,importanti sono L-Leucina, L-Isoleucina L-Valina.

Questi aminoacidi negli ultimi anni hanno conquistato il mondo dell’integrazione nutrizionale sportiva. Possiamo naturalmente trovarli nel pollo, manzo, latte, pesce e nei legumi. Vengono utilizzati come aiuto nutrizionale prima delle performances sportive.

Hanno varie proprietà:

-Rimedio anticatabolico.

-Riduce i danni muscolari causati dall’intenso esercizio fisico.

-Riduce la sensazione di fatica e la stanchezza muscolare.

-Accelera i tempi di recupero.

Questi aminoacidi hanno la capacità di raggiungere il tessuto muscolare, regolando le funzioni ossidative e biosintetica.

L’assunzione di aminoacidi ramificati in ambito sportivo può essere suddivisa in:

Razione pre-allenamento, utile a ridurre il catabolismo associato all’allenamento e ridurre la sensazione di fatica.

Razione post-allenamento, efficace per ottimizzare la fase di recupero e sostenere le funzionalità strutturali del muscolo.

Maggiori concentrazioni di Leucina risulterebbero migliorare il recupero muscolare post allenamento e dunque indicate nell’attività ad alta intensità.

Vai agli integratori aminoacidi ramificati

Integratori antiossidanti

Gli antiossidanti sono molecole capaci di intercettare i radicali liberi, che si formano nell’organismo durante i normali processi metabolici. L’organismo estrae energia dal cibo, tramite un processo di combustione. Questa attività continua produce alcune molecole dannose come i radicali liberi. Il ruolo degli antiossidanti e quello di interrompere l’azione negativa dei radicali liberi. I radicali liberi sono prodotti anche da fattori esterni come i raggi UV emessi dal sole. Diverse ricerche indicano i radicali liberi tra i maggiori responsabili dell’invecchiamento dell’organismo umano. Gli atleti che praticano un’attività sportiva intensa, producono una grande quantità di radicali liberi perché devono produrre molta energia per affrontare allenamenti intensi e gare.

Gli antiossidanti assunti nell’organismo hanno una buona capacità di intercettare i radicali liberi, interrompendo così il processo. Le miscele di antiossidanti in commercio contengono vitamina E, vitamina C, carotenoidi, polifenoli.

Vai agli integratori antiossidanti

Salini

Le bevande idrosaline o integratori idrosalini vengono utilizzati nelle attività aerobiche che prevedono un’intensa sudorazione. Il sudore corporeo è costituito da acqua e (sodio, potassio, magnesio, cloro, acido lattico e urea).

Sodio e cloro sono gli elettroliti che si perdono maggiormente. Il reintegro può avvenire con bevande ipotoniche ovvero meno concentrate rispetto al plasma, che si avvicinano all’osmolarità del sudore. In questo modo non si altera il meccanismo fisiologico della sudorazione. Il reintegro delle perdite idrosaline previene i danni dell’ipertermia (colpo di calore) e il declino progressivo della performance sportiva. La temperatura del liquido deve essere tra i 10° e 15° per facilitare il controllo dell’ipertermia e accelerare lo svuotamento gastrico.

Ora capiamo meglio la differenza tra integratori isotonici, ipertonici, ipotonici:

  • Isotonici: Determinano una pressione osmotica pari a quella del plasma. Necessitano di tempi medi di assimilazione a livello intestinale.
  • Ipertonici: sono costituiti da carboidrati e sali minerali. Attraggono i liquidi con una forza superiore a quella del plasma. Richiedono tempi lunghi di assimilazione.
  • Ipotonici: La concentrazione osmotica è inferiore a quella del plasma. I tempi di assimilazione sono molto brevi.

Vai agli integratori salini

Creatina

La creatina è un amminoacido che viene sintetizzato dal nostro corpo partendo da altri tre amminoacidi quali Arginina, Glicinina e Metionina. La creatina viene prodotta a livello epatico, renale e pancreatico.

Dopo essere prodotta, viene trasportata al cervello, al cuore e ai muscoli.

Gli alimenti più ricchi di creatina sono:

– Carne di manzo e maiale

– Merluzzo, salmone, gamberi, tonno e aringhe

  • Mirtilli
  • Latte

La cottura dei cibi ne distrugge parzialmente una parte.

La creatina è fondamentale per fornire energia a tutte le cellule del corpo, per un ottimale contrazione del muscolo. Gli sport di forza come il powerlifting o il bodybuilding, o sport dove serve aumentare la forza e la potenza, come il canottaggio, il kajak e gli sport da combattimento, logorano le scorte energetiche muscolari.

L’assunzione di creatina deve avvenire per lunghi periodi per riempire il più possibile il muscolo.

La creatina oltre a migliorare la performance atletica, agisce sull’aumento della massa magra, sul recupero da post allenamento, sulla termoregolazione e sulla prevenzione degli infortuni muscolari.

Vai agli integratori di creatina

Farmacia La Piave

Si avvisano i gentili clienti che a causa del prorogarsi dello stato di emergenza dovuto al Covid 19 le consegne potrebbero subire ritardi indipendenti dalla nostra volontà, noi ce la mettiamo tutta per elaborare le spedizioni il più velocemente possibile!

Grazie.