fbpx
immagine copertina blog zecche

Morso di zecca,  cosa fare?

Durante la stagione estiva è comune imbattersi nei morsi di zecche, soprattutto nelle zone di campagna o montagna.

Dove vivono le zecche?

Le zecche purtroppo si trovano ovunque, dai parchi pubblici (con erba alta più di 10 cm), nelle siepi, ai boschi, fino ad un’altitudine di 1.200 mt.

Punture di zecca,  cosa non fare

La zecca non va mai schiacciata, rischiando così la possibilità di inoculare batteri contenuti nello stomaco della stessa nella cute della persona.

Non bruciare mai il parassita quando è ancorato.

Come togliere la zecca

Utilizzate sempre appositi strumenti e disinfettate accuratamente la cute dopo l’operazione.

  1. Con una pinzetta, afferrare la zecca nel punto più vicino alla cute e non afferrarla per il corpo.
  2. Estrarre la zecca tirandola dolcemente e accompagnandola con un movimento rotatorio.
  3. Durante la rimozione non schiacciare il corpo della zecca.
  4. Se a fine estrazione si nota un puntino nero al centro del morso, allora significa che il rostro si è rotto. In questo caso bisogna aiutarsi con la punta di un ago sterile.
  5. Disinfettare accuratamente la cute.
  6. Eseguire la profilassi antitetanica.

Come prevenire la puntura di una zecca?

  • Indossare abiti di cotone di colore chiaro, in modo da identificare al meglio le zecche;
  • Indossare pantaloni lunghi e maglie a maniche lunghe, calzature alte che coprano le caviglie.
  • Camminare al centro del sentiero, evitando il contatto con la vegetazione.
  • Utilizzare degli oli repellenti naturali come l’OLIO DI NEEM e ANDIROBA. Sono ottimi repellenti con proprietà antibatteriche, antimicotiche. La loro profanazione è gradevole all’uomo man non altrettanto per le zecche, zanzare, tafani e mosche.
  • Portarsi durante le escursioni una pinzetta leva zecche. La pinzetta Careex consente di rimuovere le zecche facilmente e senza fatica. Con la precisa testa della pinza la zecca viene afferrata dalla bocca dell’utensile il più vicino possibile alla pelle.L’ingrandimento 4x della lente in plastica di ca 3,2 cm e l’illuminazione della luce a LED facilitano poi l’operazione di afferrare con mirata sicurezza la zecca. Fate attenzione  a non schiacciare il parassita. Disinfettare la parte lesa dopo aver estratto la zecca. 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE I REPELLENTI NATURALI.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE LA PINZETTA LEVA ZECCHE.