fbpx
rosa-bianca-candidosi-rimedi

LA CANDIDA

Quali sono i sintomi, come si trasmette, come si cura e come si previene.

C’è un dato importante sulla candida. Si stima che il 75% circa delle donne prima o poi nella vita verrà colpita da candidosi. Quando si parla di candidosi si indica un’infezione fungina che spesso è fonte di grave disagio fisico psicologico. Ma ora scopriamo tutto su questa micosi che tanto ci dà fastidio.

Cos’è la candida

La candida o candidosi è un’infezione causata dei lieviti che appartengono al genere Candida. La più comune di queste infezioni fungine è la candida albicans ma esistono almeno altre 20 specie diverse che causano infezioni. I lieviti della candida vivono normalmente nel tratto intestinale in quantità limitata. Ma quando i batteri perdono il loro stato di equilibrio, crescono in maniera smisurata. In questo modo la flora batterica intestinale non riesce più a controllare i vari elementi che proliferano all’interno dell’intestino. Ecco allora che la candida albicans causa e scatena numerosi infezioni.

Come si manifesta, quali sono i sintomi della candida

Candida intestinale

In questo caso i sintomi purtroppo possono essere facilmente confusi con altre patologie gastrointestinali:

-Gonfiore addominale (soprattutto al termine dei pasti).

-Meteorismo.

-Tensione all’addome.

-Problemi di digestione, stipsi, diarrea, coliche addominali.

-Voglia costante di cibi zuccherati.

-Prurito anale.

-Probabile comparsa di qualche linea di febbre.

Candida vaginale

In una condizione normale di equilibrio della vagina convivono sia famiglie di lieviti che di batteri. I Lattobacilli, producendo sostanze acide, impediscono il proliferare eccessivo dei lieviti. Quando quest’equilibrio si rompe, può insorgere un’infezione da lieviti, manifestando così:

-Dolore.

-Prurito importante.

-Rossore.

-Perdite vaginali torbide di colore biancastro.

-Dolore durante la minzione.

Candida orale

La candidosi orale è una delle infezioni fungine più diffuse e colpisce in maniera specifica le mucose della bocca. Il fungo della candida albicans è un fungo che, come altri altri, costituisce parte della microflora orale. Circa il 30-35% delle persone ne è portatore. Si presenta con vistose placche bianche estese sulla lingua, mucosa boccale, palato soffice e faringe. I sintomi possono essere un leggero fastidio associato a sensazione di prurito bruciore, inoltre possono comparire fastidi o gonfiore alle labbra.

Le cause e come si può trasmettere la candida

La candida si può trasmettere tramite rapporti sessuali o con la condivisione di asciugamani e biancheria intima con persone infette. La trasmissione, a differenza di altre infezioni vaginali, è poco significativa. Il più delle volte la candida si scatena seguito stress, uso di antibiotici, squilibri della flora intestinale e vaginale; tutte quelle situazioni che portano l’organismo ad un abbassamento delle difese immunitarie. Anche la gravidanza rappresenta una fase dove si hanno più probabilità di comparsa della candida; questo a causa delle variazioni ormonali e del pH differente del muco cervicale.

Come curare la candida

Solitamente il medico può prescrivere farmaci antimicotici, efficaci contro le candidosi vaginali. La terapia può durare da uno a sette giorni e generalmente vengono impiegati ovuli vaginali e creme. Sono disponibili anche vari farmaci da banco utili a contrastare la candida vaginale. È tuttavia importante non abusare di questi perché si rischierebbe l’inefficacia del prodotto proprio a causa della resistenza del fungo.

Prevenzione efficace contro la candida

Il primo rimedio naturale utile ad arginare la candida è la cura dell’alimentazione. La candida infatti si nutre di zuccheri. Ecco alcune buone abitudini che aiutano a prevenire e a velocizzare il ritorno alla normalità.

-Limitare il consumo di carboidrati, privilegiando l’uso di farine integrali.

-Eliminare l’alcol.

-Evitare il più possibile i lieviti.

-Limitare l’assunzione del latte.

-Caramelle, cioccolato e prodotti dolciari in genere sono da evitare.

-Prediligere frutta verdura, yogurt, cereali integrali.

-Curare l’igiene personale con detergenti intimi non aggressivi, privi di profumazioni e altri elementi allergizzanti.

-Preferire l’uso di biancheria in cotone, evitando nylon, microfibra o altri tessuti sintetici. Infatti la candida cresce maggiormente in un ambiente anaerobico ovvero privo d’aria.

Scopri di più sui detergenti intimi

La candida e i fermenti lattici (probiotici)

I fermenti lattici, sotto forma di integratori naturali, integrano e arricchiscono la flora batterica, naturalmente presente nell’intestino. Una flora batterica forte sarà in grado di contrastare maggiormente le infezioni. I fermenti lattici sono in grado di rafforzare tutto il nostro sistema immunitario. I lactobacilli rappresentano la gran parte dell’ecosistema vaginale; questi mantengono un pH tipicamente acido (3,4- 4,5), proteggendolo da proliferazioni micotiche e batteriche.

I lattobacilli, producendo acido lattico, aiutano a mantenere l’ambiente vaginale inospitale per germi e batteri. Inoltre, contrastano l’adesione e la proliferazione di microrganismi come la candida. In generale i probiotici a base di lattobacilli sono utili per ripristinare l’equilibrio dell’ecosistema vaginale che può essere facilmente alterato da cure antibiotiche, stress, abitudini alimentari sbagliate, uso di detergenti intimi aggressivi, contraccezione orale. I probiotici sono disponibili anche sotto forma di ovuli, applicabili localmente. Questi hanno una concentrazione più elevata, agendo in modo rapido a livello locale. Gli integratori di probiotici sono in grado di arrivare “vivi” fino all’intestino, dove sono in grado di arricchire la flora batterica, riproducendosi.

Scopri di più sui fermenti lattici

Scopri i probiotici adatti a te